contatore stats COSENZA:Vertenza infocontact, lavoratori a rischio Fiorello su Twitter: «Chiamerò la Wind» | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

COSENZA:Vertenza infocontact, lavoratori a rischio Fiorello su Twitter: «Chiamerò la Wind»

Anche Fiorello prova a dare una mano ai 1800 dipendenti della Infocontact, la società di call center che attende risposte dalla Wind. Il noto showman è stato chiamato in causa su Twitter e ha risposto che avrebbe fatto una telefonata. Proprio lui che da anni è un testimonial pubblicitario dell’azienda di telefonia mobile. Un breve messaggio, il suo, e che ha comunque dato speranza ai lavoratori, per i quali sono arrivate parole di incoraggiamento, sempre sui social network, anche da altri uomini di spettacolo, come Enrico Ruggeri e Fiorella Mannoia.

Immagine

Ora la palla passa al mondo politico. Non è un caso che un centinaio di questi dipendenti abbiano manifestato davanti alla sede della società a Lamezia Terme per poi raggiungere la stazione ferroviaria di Lamezia Terme, con l’obiettivo di bloccare la circolazione. Il tentativo però è stato scongiurato dall’intervento delle forze dell’ordine. Annunciata comunque una nuova manifestazione di protesta per la giornata di giovedì 15 gennaio, quando sarà svolto un presidio davanti al palazzo della Prefettura di Catanzaro. Ai lavoratori non è mancata la solidarietà del mondo politico a iniziare dal sindaco di Lamezia Gianni Speranza.

“Abbiamo attivato fin da subito Ministero del Lavoro e Mise – ha detto Enza Bruno Bossio – perchè insieme alle prospettive aziendali legate al mantenimento e all’allargamento dei contratti ci fosse una clausola di salvaguardia che legasse i lavoratori alle commesse”.

“Mi associo alla richiesta di convocazione – ha aggiunto il segretario del Pd calabrese Ernesto Magorno – coinvolgendo tutte le parti interessate, di un tavolo di crisi, presso il Governo, sulla vicenda Infocontact e di un’azione decisa, da parte dello stesso esecutivo affinchè si pervenga a un confronto con la Wind che chiarisca i suoi propositi sul fonte delle commesse che determinano il futuro stesso della Infocontact e dei suoi occupati.

“E’ assolutamente necessario impedire la perdita di posti di lavoro, soprattutto in una regione in difficoltà come la nostra e soprattutto in questo momento storico» ha affermato infine in una nota il consigliere regionale Nazzareno Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.