contatore stats UN COMMERCIANTE INCAZZATO! | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

UN COMMERCIANTE INCAZZATO!

Curiosita’22/11/2014 – scritto da Roberto Corsi

Cosenza : Pensiero di un Commerciante INCAZZATO…

6359_4343035175620_737385794_n

Io metto in discussione la legittimità di un parlamento occupato abusivamente dalla casta, dalla mafia, dalla massoneria e dai banchieri della B.C.E, inutile banca centrale europea, che semina lacrime e morte. Io metto in discussione questa inutile e pericolosa “Unione Europea” in mano a dei criminali, che fanno del denaro il loro unico motivo di vita. Io metto in discussione tutto il nostro intero sistema democratico, basato sull’inganno e sulla truffa legalizzata. Io metto in discussione tutte le nostre leggi, scritte e approvate da un parlamento, composto da politici che pensano di essere proprietari dello Stato, mentre dovrebbero esserne solo i servitori, che vivono al di sopra delle leggi e non danno nessun resoconto del loro misero e squallido operato al popolo sovrano. Io metto in discussione la sanità, la cultura e la legalità del nostro paese, che sono prive di verità, di solidarietà, di etica e di morale. Io metto in discussione gli stessi partiti politici, ormai in mano a ladri di professione, che non rappresentano più nessuno e vivono solo per difendere i loro sporchi interessi finanziari. Io metto in discussione l’intera informazione, che viola perennemente l’art.21 della nostra carta costituzionale, e che continua arrogantemente a darci la mistificazione della verità. Io metto in discussione i sindacati, che nel nostro paese intrecciano patti perversi con i poteri forti, a danno dei lavoratori, che dovrebbero rappresentare. Io metto in discussione le pensioni e gli stipendi d’oro che vengono elargiti grazie a leggi truffa, a danno dell’intera collettività. Io metto in discussione lo stesso garante della Costituzione, il Presidente della Repubblica, che oltre a costarci cento volte di più della Regina d’Inghilterra, ha contribuito ad affossare il nostro sistema economico, tradendo il Popolo Italiano e violando più volte la nostra Carta Costituzionale.
Io metto in discussione la legittimità delle guerre, la giustizia che uccide e la morte che punisce. Le coscienze che dormono sul fondo del loro letto, la civilizzazione in mano a dei mercenari, l’economia in mano a banchieri criminali e senza scrupoli. Io metto in discussione tutte le nostre istituzioni ed il potere occulto che le manovra. Osservo morire, con dolore e impotenza, un popolo, il mio, e una nazione, sempre la mia, che hanno saputo dare al mondo intero il più grande patrimonio culturale dalla nascita del mondo. Soffro, impotente, per la mia gente e per la mia terra in mano ad una classe dirigente marcia e corrotta. Soffro, impotente, per i giovani senza futuro. Soffro, impotente, per gli anziani che hanno perso gioia e serenità, dopo una vita di duro lavoro ed enormi sacrifici. Soffro e continuo a sperare, che il mio popolo, la mia terra, possa finalmente svegliarsi dal profondo torpore in cui è caduta, per riprendersi la dignità e il potere perduto. Soffro, ma credo ancora nei valori della democrazia, perché in una Repubblica davvero libera e matura solo il Popolo è sovrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.