contatore stats Terapia del dolore, un'eccellenza a Cosenza | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Terapia del dolore, un’eccellenza a Cosenza

Al primario Francesco Amato la medaglia “al merito della Sanità pubblica”. Il medico premiato assieme ad altri 26 professionisti dal ministro Lorenzin
 

francesco damato
 
COSENZA C’è anche un medico calabrese – di origini cosentine – tra i 27 premiati dal ministro alla Sanità Beatrice Lorenzin. È Francesco Amato, direttore dell’Unita operativa complessa Terapia del dolore all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza.
 

«Queste medaglie di bronzo premiano il lavoro di italiani che svolgono con generosità e altruismo la propria attività professionale compiendo, sovente, atti di coraggio per proteggere ed aiutare chi soffre o che, con costante lavoro e impegno, consentono il progresso della conoscenza e della scienza medica». Con queste parole il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha aperto la cerimonia di consegna delle medaglie “Al Merito della Sanità pubblica” che si è svolta oggi a Roma nell’auditorium del ministero della Salute.
 

Lo scorso 21 ottobre, nella stessa sede, erano state consegnate 10 medaglie d’oro e 17 medaglie d’argento. «Quella di oggi – ha aggiunto Lorenzin è per tutti noi una giornata di elevato valore civico, un momento di grande orgoglio, ma anche di speranza, colmo di riconoscenza nei confronti di questi professionisti della salute, esponenti del mondo accademico, dei Corpi e delle Forze Armate dello Stato.
 

La sanità italiana è una sanità di eccellenza – ha sottolineato – un’eccellenza che si traduce certamente nel lavoro quotidiano di ogni professionista, ma che raggiunge il suo culmine grazie alle azioni di persone che hanno deciso di dedicare una parte del proprio tempo agli altri, di aiutare i più bisognosi, sia in Italia sia in zone del mondo disagiate o devastate da violenti conflitti o da catastrofici eventi naturali. Persone che – ha concluso il ministro – per motivi differenti, con i loro comportamenti e le loro azioni concrete, rappresentano alti esempi di dedizione civile e di altruismo».
 

Comments are closed.