contatore stats Tendopoli allagata protestano i Rom | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Tendopoli allagata protestano i Rom

Infiltrazioni d’acqua nella tendopoli di Vagliolise. La protesta delle famiglie Rom che denunciano: “Non possiamo vivere così, non siamo animali”L’incontro con le associazioni e la richiesta di un incontro urgente con il sindaco Occhiuto

tendolpoli rom1

 

COSENZA – La pioggia dei giorni scorsi  ha allagato il campo che ospita circa 350 persone tra cui numerosi bambini. Ieri si è recata sul posto anche il consigliere comunale Alessandra De Rosa, che oggi è tornata alla tendopoli per monitorare la situazione anche se è da ieri pomeriggio che non piove più.Da controlli pare che  l’area si è allagata anche per le infiltrazioni determinate dai rifiuti gettati nel campo e che sono andati ad intasare fogne e tubature. Inoltre i rappresentanti comunali hanno trovato le docce e i bagni danneggiati così come altro materiale sempre offerto dal Comune.

Le associazioni che da tempo si battono per far sì che i rom, vivano in alloggi dignitosi, hanno chiesto un incontro al sindaco Occhiuto, sostenendo che sono tanti modelli d’integrazione praticati in Italia che si potrebbero applicare anche a Cosenza.  Sta di fatto che dopo le piogge dei giorni scorsi, un centinaio di rom si sono recati sotto il Comune, accompagnati dai rappresentanti delle associazioni e sono stati ricevuti dalla stessa De Rosa, dall’assessore Vizza, dal vicesindaco Vigna e dal comandante della Polizia municipale Scaramuzzo. I rappresentanti del Comune hanno ricordato che il 21 settembre prossimo scade l’ordinanza fissata in 4 mesi di permanenza dei rom nella tendopoli, e che il Comune sta studiano la successiva sistemazione. E tra le possibilità spunta quella di una sorta di indennizzo ai rom affinchè possano scegliere se tornare in Romania oppure iniziare a trovarsi una casa, un alloggio, una sistemazione. E ovviamente la città è divisa in due, tra chi ritiene giusto aiutare i rom con un vitalizio a sistemarsi, e chi invece si infuria sottolineando che devono cavarsela da soli perchè, molti di questi, sarebbero in grado di potersi trovare un alloggio autonomamente.

 
fonte:quicosenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.