contatore stats SCUOLA A RISCHIO MALATTIE INFETTIVE RIAPRIRÀ DOMANI. | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

SCUOLA A RISCHIO MALATTIE INFETTIVE RIAPRIRÀ DOMANI.

MONTALTO UFFUGO – La scuola media di corso Italia è chiusa da una settimana per carenze igienico sanitarie.

740713d13cc5a189b3c902942a05a66a_L

Dopo i lavori di bonifica effettuati in questi giorni riaprirà i propri cancelli domani. L’ispezione dell’Asp effettuata ieri ha permesso il rilascio del certificato di salubrità, mentre i vigili hanno già attestato che l’edificio risulta essere a norma di legge. Resta però lo scetticismo di genitori e cittadini. “Vogliamo chiedere trasparenza e verità sui fatti accaduti all’interno della scuola – scrive in una nota il Comitato Cittadini Montalto Uffugo e Oltre – per la tutela che meritano i tanti bambini che dovranno nuovamente riempire le sue aule. In merito, chiediamo perché non si è mai fatto accenno alle gravi condizioni igienico sanitarie riscontrate a causa del guano dei piccioni che è stato ritrovato nello stabile, e che è causa di malattie infettive come la salmonellosi, l’ornitosi, la borrelliosi, la toxoplasmosi, l’encefalite e la tubercolosi?Perché i locali dove si è verificato il guasto idraulico e dove si era accumulato il guano di piccioni non era tenuto sotto controllo da chi di competenza?

 

Le risposte che anche noi ci attendiamo sono quelle previste dalle leggi e, quindi, la certificazione dell’ASP di salubrità dei locali e dell’avvenuta disinfestazione e disinfezione dei locali, la certificazione dei Vigli del Fuoco che attesti come l’allagamento dei locali non abbia compromesso la staticità della struttura. Crediamo che questi atti siano necessari affinché i genitori possano far ritornare con tranquillità e sicurezza i propri figli a scuola. Senza questa documentazione noi saremo al fianco dei genitori per evitare che i locali ritornino ad essere occupati dai ragazzi per seguire le loro lezioni e pretenderemo che l’Amministrazione, unitamente al Dirigente Scolastico, si attivi per trovare idonei locali dove far riprendere le lezioni”. I certificati ci sono, ma lo scetticismo resta. In merito l’assessore che ha seguito la vicende Emilio D’Acri ha dichiarato che “sarà tutto reso pubblico per tranquillizzare l’intera comunità. Purtroppo non abbiamo un’altra struttura. Vorremmo costruirne un’altra, ma dobbiamo valutare bene le disponibilità economiche delle casse comunali“. La grave situazione debitoria del Comune di Montalto è da tempo nota, si presume quindi che, al momento, non sarà possibile trasferire gli scolari in una nuova struttura.

fonte:quicosenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.