contatore stats COSENZA:SCIOPERO GENERALE, ATTESI DUE GIORNI DI ROVENTI PROTESTE E DISAGI. | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

COSENZA:SCIOPERO GENERALE, ATTESI DUE GIORNI DI ROVENTI PROTESTE E DISAGI.

COSENZA – La politica di Renzi mobilita le piazze italiane, anche a Cosenza.

oggi_sciopero-benzinai

Studenti, precari e dipendenti pubblici sciopereranno nelle giornate di Venerdì e Sabato per protestare contro le pesanti scelte del governo sul fronte lavoro. Domani a partire dalle 9, in piazza Loreto, si radunerà il corteo che muoverà alla volta di via delle Medaglie d’Oro per poi concludersi con un’assemblea pubblica di fronte a Palazzo dei Bruzi. “La manifestazione di domani – spiega un attivista del collettivo autonomo studentesco – è stata lanciata dopo un’assemblea nazionale svoltasi in Val di Susa.

 

Non si tratta di un semplice corteo studentesco, vogliamo rappresentare le istanze di tutti i lavoratori. Anche perchè oggi siamo studenti domani saremo anche noi o precari o disoccupati. Il Jobs Act di Renzi tende ad istituzionalizzare la precarietà permettendo ai grandi industriali, con la scusa della competitività, di sfruttare senza garanzie e licenziare i dipendenti a proprio piacimento. Il Patto Educativo, ovvero la nuova riforma della scuola, consente invece l’entrata dei privati nell’istruzione vincolandola per sempre al lucro, trasformando i presidi in manager.

 

E’ preoccupante. Soprattutto in Calabria. Le famiglie non riescono più a sostenere il caro libri, si spendono cifre che vanno dai 300 ai 400 euro per far studiare i propri figli. Non tutti possono permetterselo. Così come il caro trasporti, dove in pochi anni abbiamo registrato aumenti di tariffe vertiginose, dai 0,77 centesimi ad 1,30 euro per corse urbane, rende sempre più dispendioso raggiungere il posto di lavoro e la scuola. Un’assurdità visto che la Regione finanzia le ditte di trasporti private che non si riesce a capire come facciano sparire questi fiumi di denaro che paghiamo con le nostre tasse“. A far da eco alla mobilitazione di domani sarà lo sciopero nazionale dei dipendenti del pubblico impiego indetto da CGIL, CISL e UIL per la giornata di Sabato.

 

In piazza 11 Settembre, invece, gli ‘statali’ a partire dalle 9 saranno presenti in massa per denunciare le nefandezze che si stanno consumando nel settore pubblico. “I lavoratori dei servizi pubblici locali e della sanita’ della cooperazione sociale, dell’igiene ambientale e delle funzioni centrali – si legge in una nota divulgata dai sindacati – incontreranno i cittadini nelle principali piazze italiane, nonchè a Cosenza. Contrattazione ferma, formazione assente, nuove competenze non pervenute, personale in calo, privilegi intatti, impegni del governo su investimenti mai realizzati sono le argomentazioni della mobilitazione”. Due giorni che annunciano un autunno ‘caldo’, anticipando le mobilitazioni preeviste per il 16 Ottobre e il 5 Novembre prossimi.

Fonte:qiocosenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.