contatore stats Salernitana-Cosenza, timori per l’ordine pubblico | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Salernitana-Cosenza, timori per l’ordine pubblico

La prima partita della Lega Pro, in programma il 31 agosto, fissata alle 18 per permettere maggiori controlli ma i rapporti tra le tifoserie non sono idilliaci.

Tifosi_Cosenza_Calcio

Sarà un primo turno di campionato ad altissima tensione quello che domenica 31 agosto vedrà il Cosenza in trasferta a Salerno, ritrovando da avversario in panchina Mario Somma che guidò i calabresi tre stagioni fa per un periodo. La Lega infatti, su richiesta della Questura, ha deciso di farla giocare alle ore 18 per evitare problemi di ordine pubblico.

C’è una rivalità antica tra le due tifoserie che rischia ora di rinnovarsi sugli spalti con possibili scontri. E così il questore di SalernoAnzalone, ha già voluto incontrare i capi della curva campana, dicendosi anche disponibile a non vietare la trasferta ai tifosi Bruzi, a patto però che non si scatenino violenze che potrebbero portare a provvedimenti drastici come il Daspo per i tifosi e la chiusura dello Stadio Arechi.

Sarà quindi un primo esame di fuoco per una stagione che nel girone C si annuncia caldissimo, per i tanti derby . Ecco perché la partita è stata collocata alle 18, giusto per avere ancora una luce naturale che almeno sulla carta possa consentire alle forze dell’ordine di mantenere la massima regolarità, sugli spalti come fuori.

Il questore, nel suo incontro con la tifoseria organizzata, ha sottolineato ancora una volta la ‘tolleranza zero’ per tutti quelli che vorranno accedere allo stadio senza biglietto, tanto che verrà potenziato il servizio di video-sorveglianza e le operazioni di controlli ai tornelli. Chi verrà trovato senza tagliando sarà subito punito con il Daspo e stesso provvedimento potrà essere adottato immediatamente, con un ufficio di polizia apposito istituito all’interno dello stadio, per tutti i comportamenti violenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.