contatore stats Roberto Corsi, tentato suicidio in diretta facebook | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Roberto Corsi, tentato suicidio in diretta facebook

ROBERTO CORSI, COMMERCIANTE DI MONTALTO UFFUGO BALZATO AGLI ONORI DELLE CRONACHE NAZIONALI PER LA LOTTA CONTRO IL FISCO E NON VOLER PAGARE “IL PIZZO ALLO STATO” HA USATO IL SUO SMARTPHONE, PER RIPRENDERE IN DIRETTA FACEBOOK IL SUO STESSO SUICIDIO

 

RobertoCorsi
 

La giornata di Roberto Corsi è iniziata stamane con le proteste nei confronti dello Stato ed in particolar modo di Equitalia, presso la sede della Agenzia delle Entrate di Cosenza.
 

Successivamente, evidentemente preso dallo sconforto scaturito dopo una probabile comunicazione avuta dallo stesso Corsi in quegli uffici, così come lo stesso commerciante ha spiegato nel suo video, ha maturato l’insana idea di suicidarsi.
 

E così fra le 19:30 e le 20:00 di stasera, Corsi si è chiuso in una stanza dell’abitazione della madre e con tanto di smartphone, ha riprodotto in diretta facebook il suo suicidio ingerendo compresse di medicine, una dietro l’altra, “spiegando” i motivi del suo gesto.Corsi ha iniziato con i saluti “Ai cari amici del web” ed ha proseguito così: “La perdita della dignità non per responsabilità propria, è pari a un omicidio, soprattutto quando è imposta da uno Stato criminale e assassino.
Dei vostri Mi Piace, quello che starete per vedere, è la tristezza più grande, è la vergogna più grande. L’abbandono da parte di uno Stato – Non Stato, a chi invoca uno stato di necessità. Sono venuto via, rispetto delle leggi, sono sereno, sono tranquillo. Sto fumando una sigaretta e spiego anche il perché… perché è l’ultima.. proprio l’ultima… come i condannati a morte, perché i responsabili di tutto ciò che vedete a questo punto sono l’Arma dei Carabinieri, che non sono riusciti nonostante i loro sforzi a sfondare la giustizia italiana, il questore di Cosenza con il Prefetto che nonostante i suoi sacrifici non è riuscito a darmi la dignità di cittadino dove mi ha violato tutte, tutte, tutte, tutti gli articoli della Costituzione. Quello che state vendendo è la fine di un uomo, iniziamo a spegnerci”.

 

Corsi, ha iniziato ad ingerire medicinali da un flacone, poi ha proseguito con delle pillole. “Mi hanno istigato al suicidio e lo vedrete in diretta e non mi prenderete”. Intanto l’App facebook che consente le dirette, come si sa, permette agli utenti di commentare i video che si stanno registrando in quel momento e così, da più parti arrivava l’imprecazione a “non farlo” ed “a pensare alla sua famiglia”.

Un video che ha dell’assurdo, il sucidio in diretta di Reberto Corsi “Voglio restare qui sul mio letto dove sono cresciuto, voglio mandare a fanculo a tutti”.

 

Domattinaesclama ancora Corsi nel video- avrei dovuto firmare un mutuo, preferisco spegnermi qua. Non è uno scherzo, non è uno scherzo. Non serve più lottare, è meglio andarsene. E’ finita, lo squallore totale”. Poi altre accuse, come quella alla dott.ssa Manzini della Repubblica di Cosenza sino ad arrivare “alla cosa più grande che rimpiango, i miei figli”.

 

Avevo chiesto attraverso l’Arma dei Carabinieri di aiutarmi a superare le mie difficoltà ma nessuno, nessuno… Fino a poco fa ho lottato come un leone, e mi hanno proposto la rottamazione. A che serve la rottamazione? A macinare le persone, a distruggerle. Non voglio morire in ginocchio”.
Poi una convinzione, “Sono servite le mie battaglie, a lottare per voi. La soluzione più bella è quella di spegnersi lentamente”.

 

E intanto mentre qualcuno dall’esterno dell’abitazione urlava il suo nome, ignaro di ciò che stesse accadendo all’interno della casa, Corsi ha aggiunto “E’ stato l’atto più vigliacco, la colpa.. ho invocato tanto… non voglio disturbare a nessuno, me ne andrò piano piano, serenamente”, con queste ultime parole si è chiuso un video, che dire abbia dell’assurdo, è dire il nulla.
 

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118, che dopo le prime cure hanno trasferito Corsi presso l’Ospedale SS Annunziata di Cosenza. Le condizioni di salute di Roberto Corsi, almeno sul posto, non sono apparse gravissime .
 
Ore 23.30 Arriva un aggiornamento positivo sulle condizioni di Roberto Corsi:
 

16832316_697679547080886_2682074389173988862_n

Comments are closed.