contatore stats Presta conferma: «Mi candido a sindaco>> | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Presta conferma: «Mi candido a sindaco>>

presta
 
Il manager delle star Lucio Presta riunisce a Cosenza i giornalisti e garantisce che non ha cambiato idea. «Un importante politico cosentino mi ha detto che ero un pazzo, dopo il mio annuncio. Ma per me è un desiderio irrefrenabile. Sento che devo farlo per me stesso e perché devo molto a questa città», dice Presta. A Cosenza e ai suoi sapori, «non sempre dolci», Presta è legato da un sentimento intenso, pur mescolato a ricordi dolorosi. «Il legame si era interrotto alla nascita, con la scomparsa di mia madre. Dopo la quinta elementare ci siamo trasferiti fuori. Io ho fatto tanta strada, ho fatto cose importanti e ora voglio mettermi a disposizione della città», racconta.

 
Una delle prime persone a scoprire la sua intenzione di candidarsi, nell’estate di tre anni fa, è stato Matteo Renzi. «Lui mi ha fatto affezionare alla parola sindaco. Quando facevo “Tutto Dante” ero per tre settimane il “sindaco” di Santa Croce. È in quell’occasione che ho detto a Renzi che volevo candidarmi a sindaco della mia città. Da allora, ogni volta che lo vedo mi chiede se ho cambiato idea». Si schermisce, però, quando qualcuno ipotizza che Renzi oggi possa chiedergli di essere anche il candidato del Pd e non solo della sua “Amo Cosenza”. «Se chiamasse, sarei onorato. Ma credo che abbia altri pensieri e altri problemi per la testa in questo momento – dice – Certo, la mia sensazione è che il candidato del Pd non sarà nessuno di quelli fin qui ipotizzati».
 
Non è interessato a proporsi al Pd, ma se il Pd decidesse di appoggiare la sua candidatura a sindaco? «Vi direi: dove si firma? Chi si candida vuole sempre aggregare e se si trovassero punti di contatto con questo o quello schieramento non ci sarebbero problemi», dice. Non si dice interessato all’ipotesi inversa, invece, ovvero a portare la sua lista a sostegno di un altro candidato. Ed è chiaro anche su un altro aspetto: in caso di sconfitta, difficilmente resterà a Palazzo dei Bruzi come consigliere di minoranza. «Ma sarò sempre a disposizione della città. Con qualunque sindaco, come ho sempre fatto».

 

Fonte:ilquotidianoweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.