contatore stats Polizia stradale: in Calabria nel 2014 meno incidenti e vittime | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Polizia stradale: in Calabria nel 2014 meno incidenti e vittime

polizia_stradale_3

Meno incidenti e meno vittime, nel 2014, sulle strade calabresi. È questo il dato più significativo del bilancio tracciato dalla Polizia stradale rispetto all’anno appena trascorso. Un bilancio soddisfacente, considerato che sono state impegnate 27.933 pattuglie di vigilanza stradale la Polizia stradale in Calabria, le quali hanno accertato 65.715 infrazioni al codice della strada, ritirando 1.571 patenti di guida e 1.733 carte di circolazione, con 53.857 punti decurtati.

Rispetto al dato specifico degli incidenti, nel 2014 sono diminuiti del 6%, dal momento che sono stati 1.712 quelli rilevati dalla Polizia Stradale (113 in meno rispetto al 2013). Positive anche le conseguenze, con ben 141 persone “salvate” (-3,45% incidenti mortali e -8,39% incidenti con feriti rispetto al 2013).

L’utilizzo sistematico dei misuratori di velocità Autovelox e Telelaser ha consentito di accertare 7.934 violazioni dei limiti di velocità, con un aumento di oltre il 10% rispetto all’analogo periodo del 2013. Iconducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test sono stati 77360, di cui 339 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 23 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Sono stati potenziati i servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con 3861 servizi effettuati, mentre sono stati svolti anche i servizi nell’ambito delle operazioni definite ad “alto impatto” e dedicate a materie particolarmente avvertite nella sensibilità collettiva. Molte anche le campagne di informazione e di educazione stradale, quindi gli importanti risultati ottenuti con le attività di polizia giudiziaria.

Grazie a queste attività, nello specifico, la Stradale ha arrestato 27 persone e ne ha denunciato 1.126, oltre al sequestro di 130 chilogrammidi sostanza stupefacente e di 69 veicoli. (AGI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.