contatore stats Per far mangiare le verdure a bambini e adolescenti basta l'entusiasmo dei genitori | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Per far mangiare le verdure a bambini e adolescenti basta l’entusiasmo dei genitori

Pubblicato da –  Dott.ssa Sanny Costanzo

Quante volte si sentono i bambini dire che non amano mangiare frutta e verdura preferendo merendine e snack viste in tv?

verdure bimbi 2

In realtà le accattivanti pubblicità televisive con immagini e musiche persuasive esercitano un effetto subliminale sui nostri gusti e ci dirigono nelle scelte alimentari. Adesso è stato dimostrato come a risentire maggiormente di questo effetto siano i bambini di 5 anni, che cominciano a liberarsene da 8 anni in poi, senza però mai affrancarsene completamente nemmeno da adulti. A individuare con precisione le varie età della persuasione occulta alimentare ci hanno pensato gli psicologi francesi che hanno pubblicato sul British Journal of Developmental Psychology uno studio su 150 soggetti di ambo i sessi con età compresa fra 5 e 21 anni e mezzo che evidenzia come i più piccoli siano i più facili da convincere, fino addirittura a fargli credere ad esempio che la verdura è buona come la cioccolata e questo perché lo sviluppo della loro corteccia cerebrale frontale non è infatti ancora completato e quindi hanno più difficoltà a controllare l’imitazione spontanea tipica dei primi anni di vita per cui tendono a copiare il comportamento altrui e le emozioni che vedono in chi li circonda. E qui sta il punto: la colpa è un po’  anche dell’ambiente familiare se i bambini rifuggono certi cibi come le verdure.  Quando ad esempio a tavola arrivano piselli o carote, se i bambini non riconoscono nei loro genitori comportamenti simili a quelli che gli attori del piccolo schermo riservano ad alimenti che fingono di gustare con esagerato piacere, l’influenza inconscia che ricevono in famiglia sarà di rifiuto e di disgusto. Basta invece già vedere gli altri commensali che mangiano verdure, anche solo con un’espressione neutra, per avere un’influenza empatica che spinge a imitarli, un fenomeno che, seppure con minor forza, interessa anche gli adulti. Il consiglio per i genitori è quindi di calarsi nei panni degli attori dei caroselli ogni volta che c’è una verdura da servire in tavola, iniziando già dai primi anni di vita a mostrare espressioni anche eccessivamente deliziate quando raccontano ai loro bambini quanto è buona la lattuga e presentando magari i piatti anche in maniera colorata in modo che mangiare questi cibi salutari possa essere un gioco gustoso.

Comments are closed.