contatore stats Pazienti che muoiono e sanità usata come bancomat, ma Oliverio vuole i 'suoi' dirigenti | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

Pazienti che muoiono e sanità usata come bancomat, ma Oliverio vuole i ‘suoi’ dirigenti

 
Denunciato l’affidamento di incarichi dirigenziali a parenti e moglie di un politico. Il ministro Grillo definisce la sanità calabrese ”la più disastrata d’Italia” e ne attribuisce le colpe al governatore della Regione Calabria attualmente ristretto a San Giovanni in Fiore con obbligo di dimora il quale intende scegliere chi andrà a ricoprire i vertici di Ospedali e Asp
 
sanita-735x400
 
CATANZARO – “Se lei oggi nomina i commissari delle Aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria sta dicendo non solo che non vuole la leale collaborazione tra istituzioni, ma mi dichiara proprio guerra. E questo non lo accetto minimamente perché non sono qui a scaldare la sedia. Sono venuta per cambiare le cose e lei si prende la responsabilità davanti ai cittadini calabresi e italiani, perché comunque lei è un presidente di regione e non un pinco pallino qualsiasi, di fare una cosa altamente negativa contro l’interesse della sua sanità”.
 
Così il ministro della Salute Giulia Grillo è tornata sulla vicenda delle nomine dei vertici delle aziende sanitarie e ospedaliere calabresi da parte del governatore calabrese Mario Oliverio. Dopo la lettera inviata al governatore, oggi il ministro è intervenuto in diretta dalla sua pagina facebook.
 
“Noi – ha aggiunto il ministro – siamo disposti, se lei mi chiama e mi dice ‘ci ho ripensato’, a ricominciare a collaborare. Se lei oggi procede in questa nomina per me mi sta dichiarando guerra, in senso metaforico ovviamente”. CONTINUA A LEGGERE SU QUICOSENZA
 

Comments are closed.