contatore stats Ordinanza in materia di rifiuti non rispettata condomini sanzionati | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Ordinanza in materia di rifiuti non rispettata condomini sanzionati

Il nucleo del decoro urbano sanziona condomini inosservanti.

 
2017516165220400_1
 
l Nucleo Decoro urbano della Polizia municipale di Cosenza prosegue nell’intensa attività a contrasto di coloro che non osservano l’ordinanza sindacale in materia di rifiuti.
 
Seguendo l’indirizzo del sindaco Mario Occhiuto e le disposizioni del comandante della Polizia municipale Giovanni De Rose, il responsabile del Nucleo ambientale, l’istruttore Luca Tavernise, ha elevato, solo nella mattinata di oggi, 48 verbali nei confronti di quei condomini che, nonostante abbiano l’obbligo di conferimento del residuo negli appositi mastelli, hanno continuato a conferire in buste di plastica in modo caotico e senza differenziare. Tutto ciò, nonostante la puntuale comunicazione per mezzo di brochure cartacee diffuse dall’Amministrazione comunale anche sui social network.
 
Conferire il residuo o l’indifferenziata non significa infatti gettare via, nel giorno previsto, tutto quello che non si è differenziato, in quanto esiste una precisa lista di materiali “residuali” e quindi “non recuperabili”. I
 
l responsabile del Nucleo, Luca Tavernise, a tal proposito ricorda ai cittadini cosa depositare nei “mastelli” (secchi grigi) dell’indifferenziata: giocattoli rotti CD/DVD oggetti in gomma spugne sintetiche pannolini ed assorbenti posate in plastica lettiere ed escrementi di animali mozziconi di sigarette e cenere polvere rifiuti composti da più e materiali (ad esempio: spazzole e spazzolini da denti, lamette da barba) imballaggi e rifiuti sporchi di residui alimentari biro, pennarelli e in genere tutto ciò che non può andare nei contenitori della raccolta differenziata.
 
Inoltre Il Nucleo del decoro urbano, nei casi di abbandono dei sacchi di immondizia su alcuni tratti di via Alimena, allo scopo di risalire ai trasgressori, è stato costretto, mediante gli istruttori Carmelo Lequoque e Mauro Zangari, a rovistare nell’immondizia riuscendo a risalire, appunto, ai responsabili che poi sono stati multati.
 
fonte:Cosenzainforma

Comments are closed.