contatore stats Mare sempre più inquinato e salute a rischio | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Mare sempre più inquinato e salute a rischio

 

Mare-inquinato
 

Petizione a tutela della costa Tirrenica cosentina. «Pesci con malformazioni alla colonna vertebrale e aspetto deforme sono stati pescati poco tempo fa nel nostro mare».
 

Mare da bere? No, mare da evitare. Come ogni anno il Tirreno cosentino mostra in alcune zone tutte le sue negatività che, indubbiamente, penalizzano l’immagine dell’intera Calabria che dovrebbe vivere di turismo ed invece di fronte a certe immagini deve combattere con le critiche e le foto pubblicate da coloro i quali vorrebbero godersi un weekend o le meritate ferie dopo un anno di lavoro e sono costretti a farsi il bagno nella sporcizia. Colpa dei cittadini sì, ma anche della politica che non ha mai inteso risolvere il problema fino in fondo. Così Claudia Principe ha lanciato una petizione a tutela della costa Tirrenica cosentina.
 

«Sono mesi (se non anni) che l’acqua è sporca – scrive su change.org -, che si è impossibilitati a fare il bagno, che si aspetta che la corrente porti con se la melma che quasi per tutto il giorno giunge a riva. I più coraggiosi possono raccontare di aver letteralmente nuotato in un mare di merda, tra pannolini ed assorbenti, ed il giorno dopo essersi svegliati con eruzioni cutanee al pronto soccorso! Pesci con malformazioni alla colonna vertebrale e aspetto deforme sono stati pescati poco tempo fa nel nostro mare.
 

Da qui l’allarme generato soprattutto dalla circostanza che su dieci animali catturati ben quattro presentavano una strana malformazione: la spina dorsale bifida. Un allarme che ha portato a far analizzare i resti di due degli esemplari pescati e a scoprire che nella lisca erano presenti dei contaminanti. Il valore più elevato riguarda gli (Ipa), ritenuti da molti ricercatori tra i responsabili di mutamenti genetici negli animali. Ma anche pericoloso per la stessa salute dell’uomo visto che è stato accertato il suo effetto cancerogeno. Inoltre, dalle analisi effettuate da un laboratorio privato, nella spina dorsale dei due animali sono emersi parametri al di sopra della norma di tre (Pcb), composti organici considerati altamente nocivi per la salute dell’uomo. Ma questo é il meno, il più lo lascio all’immaginazione.
 

Oggi in Calabria ci si preoccupa solo dei grandi mangia mangia della politica, senza guardare al paesaggio, al mare, in particolare modo che potrebbe portarci delle grandi soddisfazioni come quelle di un tempo. Spero che, non solo chi direttamente interessato, possa firmare questa petizione, ed un giorno avventurarsi per i magnifici paesaggi del nostro territorio e fare un bagno nelle acque limpide e pulite del nostro mare. Il turismo sarebbe teoricamente una delle nostre più grandi risorse».

 

Fonte: Cosenza Channel

Comments are closed.