contatore stats La Procura della Repubblica di Cosenza chiude Iacchite.IT | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

La Procura della Repubblica di Cosenza chiude Iacchite.IT

La Procura della Repubblica di Cosenza ha disposto la chiusura del quotidiano di informazione on line.

iacchite-640x400
 
COSENZA – Il sito diretto da Gabriele Carchidi è stato oscurato. La Procura, vagliati gli esposti presentati, ha disposto la chiusura della testata. A darne notizia sul proprio profilo facebook è lo stesso direttore che attacca il procuratore Granieri per aver assecondato le denunce del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto. Stalking e diffamazione nei confronti del primo cittadino sono i reati di cui dovrà rispondere il giornalista. “Il sindaco Mario Occhiuto, – scrive Carchidi sul proprio profilo facebook – dalla lettura dell’atto a noi notificato, si è sentito perseguitato dai nostri articoli, che, a detta del suo amico sodale Granieri, lo hanno ridotto ad uno stato di prostrazione “latente”, procurandogli continui e prolungati stati d’ansia. Tali frustrazioni hanno indotto il sindaco a ricorrere più volte a cure mediche. Si ordina, in tutela della salute del sindaco, il sequestro preventivo del giornale on line Iacchite’. Lo avevamo scritto che eravamo nel mirino della procura. E il cecchino Di Maio ha premuto il grilletto. Siamo accusati di persecuzione nei confronti del sindaco, al punto di interferire nella sua ‘sfera psichica’, con una vera e propria azione di stalking. Noi abbiamo deciso di entrare da questo momento in silenzio stampa. Così come avviene per gli altri giornali, quando qualcuno si sente diffamato, può ricorrere all’esercizio delle querela, ma mai prima d’ora si era sentito che per questo una procura chiudesse un giornale. Qui la legge se la fanno ad uso e consumo proprio”.

fonte:quicosenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.