contatore stats La Calabria sarà isolata per tutta l'estate | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

La Calabria sarà isolata per tutta l’estate

9501news

Ormai è ufficiale: la Calabria resterà isolata per tutta l’estate. A darne notizia ieri a Castrovillari il  procuratore generale di Catanzaro Raffaele Mazzotta. E’ stata, infatti, autorizzata la rimozione delle macerie provocate dal crollo di una campata del viadotto Italia, avvenuto il 2 marzo scorso nel tratto tra Laino Borgo e Mormanno dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Da allora il traffico, in quel tratto, viene deviato sulla vabilità locale e conseguenti disagi e rallentamenti.  La rimozione delle macerie, ed è qui il problema, non sarà accompagnata da alcun relativo progetto di rinforzo del pilone danneggiato. Progetto che deve tenere conto delle richieste formulate e trasmesse ad Anas ed al general contractor Italsarc da parte dei consulenti, in riferimento alle modalità di effettuazione di questi lavori.  Mazzotta, quindi, ha detto di ritenere “altamente difficile” che il tratto Mormanno-Laino Castello torni percorribile prima dell’estate.  Le operazioni di rimozione delle macerie inizieranno, infatti, il 27 maggio e dovranno concludersi entro 19 giorni. La Procura ha indicato, come richiesto anche dall’Anas ma soprattutto dai consulenti dei pm, che le operazioni di rimozione siano effettuate secondo modalità che garantiscano la sicurezza dei luoghi e degli operatori. I turisti che vorranno trascorrere la stagione estiva nella nostra regione, pertanto, si vedranno costretti ad attraversare una strada di campagna piuttosto tortuosa. Eventualità che potrebbe scoraggiare i visitatori, aggravando, ancor di più, la già infelice crisi economica calabrese.

  1. Tommaso says:

    E’ bello che si pensi ai turisti che una volta l’anno o forse una volta nella vita andranno in Calabria o in Sicilia e non si pensi a quelle migliaia di pendolari siciliani e calabresi che sono costretti ormai da mesi e chissà per quanto altro tempo ancora a percorrere quel tratto più volte l’anno (molti anche settimanalmente).
    E’ giusto pensare all’economia ed al turismo … ma forse sarebbe il caso di considerare anche i diritti che hanno lavoratori, studenti, nonché genitori e figli di vedere regolarmente la propria famiglia senza affrontare un viaggio della speranza.
    Focus: il problema non è l’economia, ma i diritti!!!

  2. E ci mancava pure questo. Noi facciamo di tutto per promuovere la Calabria e…. di questo passo l’Italia non si risolleverà mai. Meditate gente metitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.