contatore stats I pendolari Jonici si riprendono la ferrovia con un “pacifico” assalto ai treni. | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

I pendolari Jonici si riprendono la ferrovia con un “pacifico” assalto ai treni.

RIPRENDIAMO IL TRENO SULLA FERROVIA JONICA: VENERDÌ 30 ASSALTO AL TRENO

 

OBIETTIVO: ADEGUARE A STANDARD EUROPEI LA TRATTA IONICA

 

 

L’invito a partecipare a questa iniziativa è del pendolare Euristeo Ceraolo (con il suo motto “proviamoci”), che si è battuto per anni nel ripristino dell’intercity Milano-Crotone soppresso tra la fine del 2011 e inizio del 2012, senza nessun riscontro.
 
Venerdì 30 settembre 2016 si verificherà qualcosa di nuovo e di diverso sulla linea ferroviaria Jonica calabrese. Un evento storico. I pendolari, cittadini comuni, lavoratori e studenti rivendicheranno il loro diritto alla mobilità sancito anche dall’ Unione Europea sulla libera circolazione dei lavoratori comunitari che di fatto si trovano “isolati” dal resto d’Italia e nello stesso territorio.
 
La richiesta? Tanto per cambiare è sempre la stessa dice in una nota Euristeo delegato del Ciufer: il diritto ad avere servizi migliori, un trasporto adeguato agli standard europei e il ripristino dei treni che sono stati soppressi.
 

L’ invito a partecipare alla lodevole iniziativa è rivolto a tutti i sindaci della Costa Jonica e quindi di conseguenza anche al Sindaco della mia Città di Rossano Stefano Mascaro e anche all’ Arcivescovo di Rossano-Cariati S.E. Rev.ma Mons. Giuseppe SATRIANO affinché vengano ascoltate le esigenze dei cittadini-fedeli del suo Ministero.
 

L’ iniziativa è organizzata dal Ciufer (Comitato Italiano Utenti Ferrovie Regionali) del prof. Domenico Gattuso, dalla FIBC – Rete delle Associazioni per la Ferrovia Ionica Bene Comune e da una miriade di associazioni culturali e di volontariato e di comitati di pendolari e non solo.
 

Inoltre, annuncia Ceraolo si è già costituito un comitato per la nascita di un’associazione locale di cittadini per la difesa e la rinascita della ferrovia Jonica chiamato AFJAM (Associazione Ferroviaria Alto e Medio Jonio) che vuole rappresentare il diritto di TUTTI i pendolari del nostro territorio. Non lasceremo a piedi nessuno!
 

L’iniziativa dura tutta la giornata, dalle 8.00 alle 20:00. Ogni stazione ha un suo presidio di utenza d’assalto al treno, quella di Rossano è prevista per venerdì pomeriggio alle ore 17.25 in stazione e poi prenderemo il treno in partenza alle 17:41 da Rossano, confluiremo con il gruppo salito dalla stazione di Corigliano per raggiungere la stazione di Mandatoriccio alle 17:58. Il Ritorno è previsto dalle 19:23 dalla stazione Mandatoriccio-Campana con l’arrivo previsto nella stazione di Rossano alle 19:42. Costo del biglietto 2,40 € andata e 2,40 € il ritorno.

 

La battaglia di civiltà ha trovato ultimamente nuovi sostenitori del mondo VIP. Per citarne qualcuno, Euristeo con lo Slogan: Ridatemi il treno”, ha ottenuto il sostegno del cantautore Roberto Vecchioni, ultimamente di casa a Rossano stregato dal “Codex”, ed inoltre ha trovato il simpatico sostegno della “Iena” Andrea Agresti della nota trasmissione in onda sulle reti Mediaset, in quell’ occasione Ceraolo ha consegnato alla “Iena” un dossier composto da articoli di giornali che illustrano l’inizio della prima protesta del Nord Italia per chiedere il ripristino dei collegamenti ferroviari per il sud della penisola fino ai giorni nostri.
 

TRENI DI RIFERIMENTO

                    TRENI DI RIFERIMENTO

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.