contatore stats Firma la petizione«ripristino del Ponte di Celico» | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Firma la petizione«ripristino del Ponte di Celico»

 
Il Ponte Cannavino viene attraversato ogni giorno da centinaia di veicoli tra cui automobili, pullman e camion di diverse tonnellate, trovandosi nel bel mezzo della Strada Statale 107 che unisce le città di Crotone e Cosenza.
 

Ad occhio nudo, guardandolo da una certa distanza, si nota immediatamente un avvallamento nella zona centrale del ponte, come se i due lembi volessero staccarsi da un momento all’altro. Un ulteriore avvallamento meno pronunciato è presente nella zona finale del viadotto.
 

Attraversandolo con qualsiasi mezzo la sensazione è quella di trovarsi sulle montagne russe. Sono pronto a giurare che chiunque passi da lì trattenga il fiato per un attimo sperando che non succeda l’irrimediabile, e dopo averlo attraversato tiri un sospiro di sollievo.
 

Nonostante l’ANAS già dal 2006 (forse anche prima) lo tenga sotto controllo, chiediamo che il ponte venga chiuso al traffico e che vengano fatti al più presto dei seri lavori di manutenzione. L’ANAS afferma di monitorare costantemente alcuni parametri che darebbero un esito tranquillizzante, il problema però è che la vista ad occhio nudo del ponte dice tutt’altro e fa pensare ad esiti terrorizzanti. I dati misurati potrebbero contare più di un parere personale, ma è anche vero che molte volte le aspettative tranquillizzanti non si sono rivelate tali, soprattutto quando si tratta di manutenzione stradale.
 

Rivolgiamo il nostro appello all’ANAS, al Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ai Comuni di Celico e Rovigo direttamente interessati in quanto sono uniti dal ponte, ed alle Province di Crotone e Cosenza. Chiediamo la collaborazione di questi enti per procedere immediatamente con i lavori di manutenzione del ponte prima che sia troppo tardi.
Invito in particolare gli abitanti delle Province di Cosenza e Crotone a firmare questa petizione. Estendo l’invito a tutti i Calabresi che pensano che il miglioramento delle vie di comunicazione sia una delle priorità di questa Regione martoriata. 
 

Inoltre invito a firmare la petizione tutti coloro che dall’Italia o dal Mondo credano che i problemi vadano affrontati prima che possa accadere l’irrimediabile.
 

CLICCA E FIRMA LA PETIZIONE

 

Petizione di :Luigi Ferrari

  1. giuseppina dodari says:

    Le battaglie di combattono con l’unione….facciamoci sentire adesso più che mai….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.