contatore stats Economia, Calabria sempre più povera | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Economia, Calabria sempre più povera

 
giovani-lavoro-640
 
Scarsa qualità del capitale umano che la fuga di cervelli amplifica, difficile accessibilità territoriale – solo marginalmente ritoccata con interventi infrastrutturali di collegamento –, elevata incidenza dell’illegalità diffusa.
 
Ma soprattutto il peso di una burocrazia asfissiante che, per chi decide di investire sul territorio, in Calabria raggiunge punte di record assoluto.I mali del Mezzogiorno e della Calabria in particolare sono sempre racchiusi in questi fattori che negli anni non si sono affievoliti. Anzi.
 
Un cappio al collo che si stringe sempre più sulle possibilità di riscatto della regione e sulla sua capacità di riprendere terreno rispetto al resto del Paese.
 
Con l’esito sempre più evidente di vedere incrementare il divario tra un’Italia che esce – seppur a fatica – dalla crisi e un’altra che non vede ancora la luce in fondo al tunnel in cui la nostra regione recita la parte di attore principale. Il report sulle economie territoriali – licenziato da Confcommercio e presentato nell’assemblea nazionale tenutasi a Como – non fa che certificare questa drammatica situazione.
 
Con la Calabria che registra indici negativi sui principali parametri economici con cui si testa lo stato di salute di un territorio. Così il rapporto di Confcommercio registra dati negativi per la nostra regione anche in prospettiva futura.
 
Con fattori così negativi per la Calabria gli effetti sull’economia reale non potevano che essere altrettanto nefasti.
 
Così la regione registra il più basso valore aggiunto pro capite nazionale fermo a 15mila e 500 euro del 2017.
 
Decisamente distante rispetto alla media nazionale di 25mila e quattrocento euro e soprattutto del Nord dove si viaggia su valori superiori a 30mila euro per abitante.Una divergenza che non dovrebbe affatto attenuarsi nel futuro.
 

Comments are closed.