contatore stats Domani parte Ideantity, il made in Calabria sfila a Cosenza | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Domani parte Ideantity, il made in Calabria sfila a Cosenza

Al via domani, al Castello svevo di Cosenza, Ideantity, evento di valorizzazione delle eccellenze calabresi come ambasciatori del Made in Calabria: dalle produzioni locali responsabili agli startuppers innovativi, dall’agrifood di qualità al manifatturiero creativo.

foto_nuove_Ambiente_e_turismo_prodotti-tipici-calabresi
 
Dopo i saluti istituzionali, una giornata ricca d’appuntamenti.

Alle 17.30 l’inaugurazione delle installazioni da design artistico del cosentino Giulio Telarico sui Paesaggi impossibili e le mostre fotografiche. Pane nostrum di Alfonso di Vincenzo, sui pani e i forni di Cerchiara: 24 fotografie, protagonisti i forni a legna (tutti a conduzione femminile) e un mulino a pietra che ancora oggi molisce grano; e gli scatti tratti da Viaggio nel lavoro per terre e per mare di Gaetano Gianzi (direttore artistico di Corigliano Fotografia): un racconto per immagini sull’agrumicultura, l’olivicultura e la pesca. A seguire la performance artistica E/movere sulle emozioni, per la regia di Teresa Scaglione, l’interpretazione di Raffaella Reda e suoni di Tommaso Muto.

Alle 18.30, moderato da Rossella Ciacci, il workshop dedicato a: Marketing identity & Cultural heritage cui parteciperanno il paesologo Franco Arminio, figura cult per Saviano, noto per le sue battaglie civili a favore dell’ambiente; lo scrittore ambientalista Francesco Bevilacqua, “cercatore di luoghi perduti”; Giovanni Gagliardi, di vinocalabrese.it; Giuseppe Naccarato di Viaggiart: l’app made in Calabria sui luoghi regionali da scoprire; Francesco Rende (Effererre Communication), esperto in comunicazione social; Flaminia Ventura (Direct food, Campoverde spa) che illustrerà piattaforme integrate realizzate negli stabilimenti di Castrovillari per gestire il prodotto dal campo al consumatore, un prototipo eCommerce per consegne dirette e un’app per garantire tracciabilità, sicurezza alimentare e consumo dell’acqua; Filomena Greco (iGreco), donna alla guida del marketing della nota casa vitivinicola dello jonio cosentino e Bruno Maiolo (Società agricola Campotenese), rappresentativo d’una realtà produttiva d’eccellenza di carni e formaggi d’altura.

Alle 20.30 la food performance dei Cooking soon. 6 postazioni, dove sarà possibile effettuare i tasting dei piatti proposti da Luca Abbruzzino (Ata cucina locale di Catanzaro), Nino Rossi (Villa Rossi di Santa Cristina d’Aspromonte), Antonio Biafora (Biafora Restaurant di San Giovanni in Fiore), Gennaro di Pace (Osteria Porta del Vaglio di Saracena), Bruno Tassone (San Domenico di Pizzo, Emanuele Lecce (La Tavernetta di Camigliatello silano). Per la preparazione delle pietanze verranno utilizzati prodotti a km0 forniti dai produttori locali: riso di Sibari, bergamotto Dop della costa jonica reggina, suino nero, formaggi e carni d’altura, pescato, melograno di varietà israeliana dell’Azienda Gallo della piana di Sibari, bacche di goji di Favella della corte (la sola azienda in Italia a produrre e commercializzare la miracolosa bacca antiaging fresca e non essiccata), zafferano prodotto nel reggino dall’azienda Mallamaci, olio di casa Librandi di Vaccarizzo (per Flos Olei 2015 il miglior extravergine bio dell’anno), fichi Dop…accompagnati da vini provenienti dalle colline di Donnici e dallo Jonio cosentino e crotonese (Terre del Gufo, Donnici99, Cantine Spadafora, Caparra & Siciliani, iGreco). A seguire il Live di Dario de Luca (della compagnia Scena verticale di Castrovillari) “Una vita con il vino ma con l’acqua alla gola” e infine dalle 22.30, coadiuvato da postazioni con telescopio, osservazioni e lettura del cielo a cura di Franco Piperno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.