contatore stats Detenuto appicca incendio nella sua cella a Paola Polizia penitenziaria sventa possibile tragedia | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Detenuto appicca incendio nella sua cella a Paola Polizia penitenziaria sventa possibile tragedia

La notizia è stata resa nota dall’organizzazione sindacale Sappe che ha sottolineato la professionalità degli agenti
 
polizia-penitenziaria-carcere-suicidio
 

PAOLA (CS) – Una protesta che poteva provocare una tragedia si è verificata nel carcere di Paola dove un detenuto ha appiccato un incendio nella sua cella. A scongiurare danni per le persone sono stati gli agenti della polizia penitenziaria. Lo rende noto Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo polizia penitenziaria.
 

«Sono stati momenti di grande tensione e pericolo – afferma – gestiti con grande coraggio e professionalità dai poliziotti penitenziari. Nonostante un fumo denso i bravi poliziotti hanno salvato la vita al detenuto che aveva dato fuoco alla cella. Poi hanno provveduto a mettere in salvo i detenuti dalle altre celle. Poteva essere una tragedia».
 

Capece sottolinea come l’incendio «sia sintomatico del fatto che le tensioni e le criticità nel sistema dell’esecuzione della pena sono costanti. E la situazione è diventata allarmante per la Penitenziaria, che paga pesantemente in termini di stress e operatività questi gravi e continui episodi critici».
 

Anche Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, e Damiano Bellucci, segretario regionale della Calabria, esprimono «solidarietà e vicinanza al personale di Polizia penitenziaria di Paola, che ha risolto in maniera professionale ed impeccabile il grave evento critico» e giudicano la condotta del detenuto che ha provocato l’incendio «irresponsabile e gravissima».
 
fonte:IlquotidianodellaCalabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.