contatore stats Cosenza ora viene il bello. Arrighini: "ci crediamo e tutti devono temerci" | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

consigliata da tuttocosenza

Cosenza ora viene il bello. Arrighini: ”ci crediamo e tutti devono temerci”

Ripresa la preparazione in vista della gara contro la Juve Stabia. I rossoblu sono pronti a giocarsi le loro chance promozione. L’attaccante: ”la nostra forza è il gruppo. Siamo uniti e in campo sputiamo sangue”
Arrighini-735x400
 

COSENZA – Il successo di Caserta ha lanciato in orbita il Cosenza. I rossoblu hanno evidenziato ancora una volta la bontà di un gruppo tosto, cinico, che non molla di un centimetro e che può giocarsela con tutte le squadre senza timore. E’ vero, la Casertana è arrivata alla gara di domenica nel suo peggior periodo della stagione e i lupi, da squadra intelligente e spietata, hanno aspettato il momento giusto per azzannare la preda, facendo emergere ancora di più i limiti di una formazione in piena crisi, che nel girone di ritorno ha perso non solo la testa della classifica, ma quelle certezze che ne avevano contraddistinto il cammino nel girone di andata. Hai voglia a prendertela con l’arbitro  e a gridare alcomplotto.
 
Nel frattempo si volta pagina e ci si concentra per la gara di domenica. Al Marulla arriva la Juve Stabia che sabato è tornata al successo dopo 7 turni di astinenza. I calciatori rossoblu hanno ripreso oggi la preparazione. Agli ordini di mister Roselli lunga sessione tecnico-tattica prima della consueta partitella finale. Non si sono allenati Ciancio e Criaco, che continuano il loro percorso riabilitativo. Soprattutto per il centrocampista occorrerà valutare la situazione alla spalla. Assenti anche Cavallaro e Saracco in permesso concordato con la società.
 
A fine allenamento ha fatto capolino in sala stampa Andrea Arrighini. L’attaccante pisano, assist-man per la rete di Arrigoni è tornato sulla vittoria di domenica “sono felicissimo per i 3 punti ma permettetemi di dirlo anche per il goal di Arrigoni. Andrea è un ragazzo eccezionale che si danna l’anima dal primo al 90’ non mollando mai ed è davvero un esempio per tutti. Caserta era un campo difficile e non era facile vincere; loro fino a 20 giorni fa erano in testa alla classifica ma noi abbiamo dimostrato ancora una volta tutto il nostro valore. Nel primo tempo forse abbiamo concesso un po’, soffrendo anche, ma nella ripresa siamo usciti alla grande vincendo la partita con merito e con quel pizzico di fortuna che noi guasta mai”
 
fonte:quicosenza

Comments are closed.