contatore stats Calabria meta preferita dagli italiani | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Calabria meta preferita dagli italiani

San Nicola Arcella una delle più belle spiaggie D'Italia

 

Tra agosto e settembre si muoverà il 65% dei vacanzieri italiani, che quest’anno saranno poco meno del 70% dell’intera popolazione. Da quanto emerge da un’indagine condotta dall’Adoc, infatti, il 68,7% ha dichiarato di andare in vacanza quest’estate, a fronte di un 31,3% che non ha intenzione o possibilità di partire. Le motivazioni per la mancata partenza sono prettamente economiche (nell’81,2% dei casi) legate a risorse finanziare insufficienti per permettersi una vacanza. Tra i partenti, è l’Italia ad essere la regina della preferenze, dato che il 68,1% opta per rimanere nel Bel Paese, contro il 31,9% che ha deciso di trascorrere le sue vacanze all’estero.

 

Per quanto riguarda le vacanze all’estero, l’Europa del Sud e Mediterranea (es. Spagna, Grecia, Portogallo, Croazia) è la meta preferita dal 29,4% dei partenti, seguita dalla Scandinavia, che raccoglie il 21,6% dell’interesse. Rimanendo in Europa, i Paesi dell’Est conquistano il 15,7% delle preferenze, mentre i Paesi mitteleuropei il 13,7%. Oltre oceano spicca la preferenza per il Nord America (11,8%) e il Sud America (5,9%). In Italia il podio è così suddiviso: Sicilia al primo posto con il 19,4% delle preferenze, seguita da Puglia (13%) e Trentino Alto-Adige (12%). Buone performance anche per il Lazio (10,2%), Calabria e Toscana (entrambe 8,3%), Sardegna e Umbria (7,4%).
 Più staccate le altre regioni, con il fanalino di coda Lombardia (1,9%). In merito alla tipologia di meta prescelta, le località balneari hanno ottenuto il 65% delle preferenze, seguite dalle città d’arte (33,1%). Più staccate le località montane (22,9%) e quelle di campagna/collina (20,4%). Relativamente, invece, alla tipologia di vacanza, le preferenze maggiori vanno per la vacanza a base avventura e immersione nella natura (42,3%), seguita dalla vacanza ideale per le famiglie (39,1%). Una vacanza centrata sul relax e sul benessere conquista il 35,3% delle preferenze, mentre la vacanza culturale il 34% delle scelte.

 

In merito al periodo di viaggio, la consuetudine vuole che agosto sia il mese estivo preferito per le partenze, con il picco di partenze nel periodo che va dal 1° al 15 agosto (50%), seguito dal periodo immediatamente successivo, che va da Ferragosto alla fine del mese (38%). È importante notare come la coda dell’estate, ovvero la prima metà di settembre abbia raccolto un dignitoso 15,2% di preferenze. Anche qui è una scelta legata ad esigenze economiche, dato che in questo periodo inizia la bassa stagione, con prezzi più abbordabili. Relativamente al pernottamento, la media di notti fuori di casa è pari a 9,5. Il 33,8% dei turisti rimarrà fuori casa tra le 5 e le 10 notti, il 22,9% tra le 3 e le 5 notti mentre il 19,7% dormirà fuori tra le 10 e le 15 notti.

 

Per quanto riguarda il lato economico, il budget medio a disposizione è pari a 1.181 euro. Nello specifico, il 30,4% dei partenti ha un budget tra i 1.000 e i 2.000 euro, mentre il 26,6% ha a disposizione una somma tra i 500 e i 1.000 euro. Tra i 300 e i 500 euro è il budget per il 22,8% dei partenti, mentre il 10,8% può spendere tra i 2.000 e i 5.000 euro. Poco meno del 9% ha a disposizione una cifra inferiore ai 300 euro mentre solamente un fortunato 0,6% dispone di un budget superiore a 5.000 euro. In merito alla strutture ricettive, a fare la parte del leone è la soluzione dell’appartamento (scelta nel 30,6% dei casi), seguita dagli hotel fino a 3 stelle, che incontrano il 21,7% delle preferenze.

 

Incontra un ottimo gradimento il Bed&Breakfast (19,1% di scelte), una soluzione economica ma confortevole. Anche il campeggio (15,3%) e l’home-sharing (12,1%) come Airbnb hanno un buon appeal sugli italiani, come anche l’agriturismo (12,1%). Perde posizioni il villaggio turistico, che riceve solo l’8,3% delle preferenze, mentre era preventivabile che la soluzione più lussuosa l’hotel, con più di 4 stelle, incontri le scelte di solo il 7% degli italiani.

 

Sul mezzo di trasporto utilizzato per andare e muoversi in vacanza, fa la voce grossa l’auto di proprietà, utilizzata dal 52,9% dei partenti, soprattutto per chi le vacanze le trascorre in Italia. Il secondo mezzo preferito è l’aereo, con il 30,6% delle preferenze, scelta quasi ineludibile in caso di vacanza all’estero. Seguono il treno (14,6%), l’auto a noleggio (12,7%) e la nave (8,3%). Più staccata ma non meno interessante è la scelta di chi in vacanza ci va con il camper (3,8%).
Un modo alternativo e, probabilmente, più economico e autonomo, di trascorrere le proprie vacanze. Con la stagione turistica entrata nel vivo, l’Adoc lancia la campagna nazionale “I tuoi diritti #invacanzaconte”, una campagna informativa destinata a tutti i cittadini in partenza per le vacanze. Dal trasporto al pernotto, dai documenti di viaggio all’assistenza sanitaria, l’Associazione ha pubblicato sul proprio sito 12 utili vademecum per far valere i propri diritti anche in vacanza.

 

 

 

Fonte:Giornale di Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.