contatore stats Calabria e Basilicata conquistano i turisti | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Calabria e Basilicata conquistano i turisti

Le vacanze all’italiana continuano a piacere, anche dopo la fine della “cura” Expo e Giubileo. E non sono solo le tensioni internazionali legate al terrorismo a pesare nelle scelte. Ma c’è un dato che può fare gioire, in particolare, la Calabria e la Basilicata.
 
turistal

 
Secondo GfK Italia, considerato il più grande campione di consumatori in Italia, ed è il fatto che i viaggiatori più soddisfatti e motivati a tornare nel nostro Paese sono quelli che hanno avuto un’esperienza di viaggio più «autentica» nelle regioni solitamente meno frequentate. In questa speciale classifica hanno conquistato il primo posto proprio la Calabria e la Basilicata che hanno registrato il 68 per cento di visitatori che hanno espresso un giudizio “molto” o “moltissimo” soddisfatti. Seguono a ruota Abruzzo e Molise (66%), le Marche (62%) e l’Umbria, 60% dei visitatori.
 

Secondo la ricerca, se le prenotazioni hanno registrato una forte crescita nel corso del 2015 mettendo a segno un +7%, ancora meglio è andata nei primi due mesi del 2016: ben +27%.
 

L’Italia, dunque, guadagna posizioni a discapito soprattutto di Nordafrica e Turchia, ma cresce maggiormente anche rispetto alle competitor Spagna e Grecia.
 

Tra i fattori che fanno preferire l’Italia come destinazione c’è sicuramente la convenienza. Il prezzo medio per un soggiorno di una settimana è in media di 620 euro, contro gli 827 euro della Spagna..
 

La crescita più rilevante si ha nei viaggiatori con famiglia (57% del totale, era il 53% nel 2014), probabilmente attratti dalla sensazione di sicurezza e dai prezzi contenuti. Il picco di prenotazioni come al solito si ha da aprile a settembre.
 

Per quanto riguarda gli stranieri il primo dato che emerge è un apprezzamento molto elevato nei confronti dell’Italia: l’85% si dichiara soddisfatto del proprio viaggio in Italia e quasi la metà è già alla seconda esperienza di visita. Ultimo dato è che il turismo rimane, comunque, fortemente concentrato in quattro regioni: Lazio, Toscana, Lombardia e Veneto che hanno ricevuto nel 2015 il 60% dei visitatori stranieri.
 
fonte:quotidiano del sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.