contatore stats Boom di presenze ieri per la notte dei ricercatori | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Boom di presenze ieri per la notte dei ricercatori

Festa dei ricercatori

 

L’Università della Calabria ha accolto una moltitudine di visitatori. Per il terzo anno consecutivo, è alto il numero dei partecipanti alla manifestazione ma stavolta l’Unical batte ogni record. Sold Out per le visite guidate nei laboratori e dipartimenti dell’ateneo.

 

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA NOTTE DEI RICERCATORI

Sono attesi durante l’intera giornata infatti più di quindicimila studenti, provenienti dalle scuole elementari, medie e superiori di tutta la Calabria. E questi sono solo i numeri delle prenotazioni effettuate. È impossibile sapere quanti altri visitatori ancora si recheranno all’Unical per partecipare alle diverse attività che si svolgeranno nel corso della giornata. Sono oltre cento infatti le visite dedicate alle scuole, per permettere agli studenti di assistere a dimostrazioni, esperimenti, simulazioni e perché no, anche di partecipare alla realizzazione di questi.

Dall’estrazione del Dna alla missione virtuale sulla luna, dal luna park della chimica alle gare con pipette e provette, dai giochi con le parole ai simulatori 3D.

 

LEGGI LA STORIA DELLA VETTURA AETOS NATA NELLE “SCUDERIE” UNICAL

E già un assaggio di queste esperienze, lo hanno avuto i bambini del reparto di pediatria dell’ospedale di Cosenza che mercoledì mattina, hanno assistito ad uno scorcio della notte dei ricercatori, grazie all’iniziativa dell’Unical “Sperimenta in Corsia”. Ma per coloro i quali non hanno fatto in tempo a prenotare la visita guidata, l’Università della Calabria offre l’opportunità di visitare i musei di cui dispone: l’orto botanico, il museo di paleontologia e quello di storia naturale, il Rimuseum e tanto altro ancora.

Grandi numeri si attendono anche sul ponte Pietro Bucci dove, già in mattinata, ogni dipartimento collocherà il proprio stand per mostrare i risultati delle ricerche. Tutti pronti allora per la macchina da corsa dell’Ateneo, già vincitrice di numerosi riconoscimenti, i dispositivi ad idrogeno, le esperienze di realtà virtuale e poi letture, poesie e chi più ne ha più ne metta. Protagonista anche il Teatro Auditorium Unical, con l’istallazione del regista Giovanni Cioni “il Gioco del Reale”, realizzata assieme agli studenti del Dams. Una iniziativa che consentirà quindi all’Università della Calabria di aprirsi al territorio – come spesso hanno sottolineato il Rettore Gino Mirocle Crisci ed il delegato per il trasferimento tecnologico Giuseppe Passarino – mostrando cosa è capace di realizzare e l’aiuto che questo ateneo può dare all’intera regione. Inutile dire che l’Unical ha pensato anche all’animazione dell’intero evento.

 

VIDEO: LO SPETTACOLO DELLA DANZA CON IL FLASH MOB

Artisti di strada, esibizioni del Parkour Team, dj set ed acustic show, accompagneranno tutta la giornata dedicata alla Notte dei Ricercatori. In più, flash mob a cura della Scuola d’arte di Mirella Castriota, con estratti del musical “I Miserabili” (per la prima volta in italiano) e l’esibizione – nata da una collaborazione tra l’Unical ed il Penitenziario di Rossano Calabro – dei Presi per Caso, un complesso formatosi dall’unione di ex detenuti. A tutto questo si uniscono i concorsi video-fotografici, i tornei sportivi, le mostre fotografiche, le rassegne cinematografiche ed ovviamente i concerti. Quest’anno sul palco dell’Unical saliranno: Giro di Banda (la nota Takabum band con un look completamente diverso), il pianista Mattew Lee, il famoso rapper romano Er Piotta ed Eman, l’artista calabrese che sempre più spopola tra i giovani. Ma una Notte dei Ricercatori che si rispetti, non può concludersi in tarda serata. Quindi, tutti pronti a ballare con un dj set fino all’alba! Maria Assunta Castellano.

 

 

 

Fonte: Quotidiano del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.