contatore stats Antichi Delitti – le strane voci sulla Monaca Santa | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Antichi Delitti – le strane voci sulla Monaca Santa

stigmata78
 
Tra la fine del 1933 e i primi del 1934, a Cosenza cominciano a girare delle strane voci che vorrebbero suor Elena Aiello protagonista di violenze sulle bambine affidate alla sua custodia nell’Istituto Santa Teresa del Bambin Gesù e di altre nefandezze di carattere sessuale. A mettere in giro queste voci, secondo suor Elena, sarebbe stata una maestra elementare, tale Raffaellina Barca. Di mese in mese la situazione si incancrenisce sempre di più, fin quando, alla fine di luglio del 1934, suor Elena si decide a querelare la maestra per diffamazione.

Ill.mo sig. Procuratore del Re

presso il Tribunale di Cosenza

Da più tempo sono fatta segno, da parte della insegnante elementare BARCA RAFFAELINA di Battista da questa città, alla persecuzione più ostinata e meno spiegabile. Io non so attribuire se non a congenita cattiveria del suo animo o ad altri reconditi motivi, che mi sfuggono, l’atteggiamento implacabilmente ostile della Barca verso la mia modesta persona di religiosa e verso la Pia Istituzione da me fondata, sotto il titolo “Asilo di S. Teresa del Bambino Gesù”, sorta nello intento cristiano di salvare dai pericoli della strada le piccole fanciulle abbandonate.

Senza mezzi e senza risorse se non quelle, giorno per giorno, fornite – per intercessione della Provvidenza Divina – della carità pubblica, ho, fin’ora, con stenti e preoccupazioni inenarrabili, mandato avanti il modesto Istituto, in collaborazione attiva e preziosa di altre sorelle religiose, tutte volontarie della carità e di esemplare illibatezza di vita. CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.