contatore stats Antichi Delitti – Fichi al Sangue | TUTTOCOSENZA

subscribe: Posts | Comments

 

Antichi Delitti – Fichi al Sangue

fichi01-650x330
 
I due contadini parlano in modo concitato tenendo i loro cappelli in mano. Seduto davanti a loro c’è il Maresciallo Maggiore Giuseppe D’Arpini, comandante della stazione di Cetraro.
 

È il 28 ottobre 1917, è mezzogiorno e dalla cucina della caserma viene l’odore della minestra di fagioli a stuzzicare l’appetito dei presenti
 

– Ma insomma, il morto dov’è? Dalla parte di Bonifati o di Cetraro? Se è dall’altra parte devono intervenire i colleghi…
 

– Marescià… che ne sappiamo noi dei confini dei comuni? Noi, semmai, sappiamo i confini delle proprietà! Comunque, ripetiamo, il morto è sulla stradella che dalla frazione Difesa, che è sicuro
 

di Cetraro, proprio nel mezzo del bivio dove da una parte si va a Bonifati e dall’altra si viene a Cetraro. Noi ve lo stiamo dicendo, poi chi ci vuole andare ci vada!
 

– Va bene, va bene… ma avete notato qualcosa di strano vicino a questo Bianco Gioacchino, il morto?…CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.